Stampa questo articolo


Oggi Parliamo di....

(a cura di Roberto Marchesi - Ortottista Assistente in Oftalmologia)

Il Cross-linking in oftalmologia.

Il Cross Linking è una tecnica che utilizza l’applicazione combinata di Riboflavina (Vitamina B2) in soluzione con destrano (uno zucchero) messa a contatto con la cornea a cui è stato precedentemente asportato l’ epitelio (la parte più esterna). L’impregnazione di questa soluzione nel tessuto corneale e la successiva esposizione di raggi UVA emessi da un apparecchio emettitore, attivano i radicali liberi di ossigeno che inducono una desaminazione ossididativa del collagene ed una conseguente formazione di nuove molecole intraelicoidali ed interfibrillari. L’effetto consiste nell’aumento dello spessore delle fibre di collagene con conseguente aumento della rigidità della cornea e l’aumento della resistenza all’attacco della pepsina, un enzima in grado di distruggerla. Il risultato ottenuto con il trattamento di Cross Linking è il blocco del cedimento e assottigliamento strutturale della cupola corneale. Molti pazienti sottoposti a questo trattamento beneficiano della riduzione dell’astigmatismo corneale nell’ordine di circa due diottrie; anche la tolleranza all’uso della lente a contatto migliora.

Chi può essere trattato con il Cross Linking:

  • Cheratoconi al I e II stadio con trasparenza corneale conservata, degenerazione marginale pellucida, ectasie post trattamenti di chirurgia refrattiva.
  • Lo spessore corneale nel punto più sottile non deve essere inferiore a 400 micron.
  • Malattia in stato di progressione.


  • Visita pre-operatoria:

    In caso di utilizzo di lenti a contatto si consiglia di sospendere per 10 giorni prima della visita. Il paziente dopo essere stato sottoposto a tutti gli esami di screening che accertano lo stato di fattibilità del trattamento ( mappa corneale, Orbscan, Pentacam, pachimetria a contatto, conta endoteliale , pachimetria ottica) viene preparato con colliri e aminoacidi da prendere per bocca per tre giorni prima del trattamento.

    Durante il trattamento di Cross Linking:

  • Il paziente viene sdraiato solitamente sul lettino utilizzato per gli interventi di chirurgia refrattiva con laser.
  • Vengono instillate alcune gocce di collirio anestetico e posizionato il blefarostato, una specie di molletta per evitare che l’occhio si chiuda.
  • Con una spatola viene tolto l’epitelio corneale.
  • Si applica sulla cornea la soluzione di Riboflavina e Destrano e la si lascia per 15 minuti.
  • Viene poi attivato l’apparecchio che emette i raggi UVA per 6 fasi da 5 minuti l’una, per un totale di 30 minuti.
  • Tempo finale del trattameto: 45 minuti circa.
  • Non si ha alcun dolore durante il trattamento.
  • Alla fine l’occhio viene medicato con colliri e viene applicata una lente a contatto terapeutica che verrà rimossa dopo circa 4 giorni.


  • Decorso post-trattamento:

  • Sensazione di corpo estraneo e a volte dolore per le prime 48 ore.
  • Instillare i colliri prescritti.
  • Rimozione della lente a contatto dopo 4 giorni.
  • Utilizzo di colliri per circa un mese.
  • La visione sarà lievemente offuscata per i primi giorni e si stabilizzerà dopo circa un mese.
  • Si potrà riutilizzare l’occhiale o la precedente lente a contatto.
  • Eventuali variazioni delle diottrie saranno valutati dopo circa tre mesi.
  • BACK

    LINKS

    Società Oftalmologica Italiana

    Associazione Italiana Assistenti in Oftalmologia

    Ministero della Salute

    Educazione Continua in Medicina (ECM)

    Istituto Superiore di Sanità

    Ministero dell'Istruzione e dell'Università

    Banca degli Occhi Italiana

    Gruppo Marziali e Farneti

    Federazione Italiana Ottici Optometristi

    info@centrovisione.org

    Copyright © 2008 Centro Visione Lariano S.r.l. P.Iva 02794440160 | privacy policy | note legali
    Designed by Rinaldo Chiodini
    http://www.webalice.it/rinaldochiodini